Museo Revoltella


Trieste [03 febbraio 2019, ore 11.00]
Mattinate Musicali Internazionali 2018/2019



MATTINATE MUSICALI INTERNAZIONALI  al Museo Revoltella
  XVIII edizione

GLI UMORI DI ORLANDO DI LASSO
Ensemble Odhecaton (Premio Abbiati 2018)
Paolo Da Col direttore

Nell’ambito della rassegna Mattinate Musicali Internazionali, avrà luogo domenica 3 febbraio, alle ore 11.00 un nuovo concerto al Museo Revoltella. Protagonista della matinée, sarà l’Ensemble Odhecaton, vincitore del Premio Abbiati 2018. Si tratta di un ensemble di voci maschili, fondato nel 1998 e diretto da Paolo Da Col, da sempre dedito all’esecuzione della polifonia europea tra Quattro e Seicento, che riunisce alcune delle più scelte voci maschili italiane specializzate in questo repertorio. L’ensemble ha registrato una quindicina di Cd, che hanno ricevuto i maggiori riconoscimenti, quali il Grand prix international de  l’Académie du disque lyrique, due diapason d’or de l’année e la Editor’s choice (Gramophone). Tra i dischi ve n’è uno dedicato alla musica del compostore fiammingo Orlando di Lasso (1532-1594), che per i contemporanei fu “prince des musiciens de nostre temps” . Un musicista che ci è noto anche per la sua natura cosmopolita e vagante, unita a quell’inquieta versatilità che si declinò in una molteplicità di forme e generi. Fiammingo di nascita (vallone) e di primissima educazione, italiano di formazione (avvenuta tra Milano e Napoli, Roma), tedesco d’adozione (fu a a lungo a Monaco al servizio del duca di Baviera), Lasso seppe eccellere in ogni genere del repertorio sacro e migrare con naturalezza e proprietà, nell’ambito del versante profano, dal madrigale al Lied, dalla chanson alla moresca e alla villanesca.
Un saggio di questa ricca produzione musicale, una ideale antologia, sarà oggetto del concerto di domenica, nel quale si eseguiranno musiche e si leggeranno passi dalle sue divertenti e scanzonate lettere, e si leggeranno brevi memorie, che testimonieranno l’interesse di Lasso e della sua corte bavarese per la commedia dell’arte: lo stesso compositore interpretò il ruolo di Pantalon con il suo Zanni servitore, “che con gli atti a tutti fecero smascellare dalle risa”.
Le Mattinate sono nate nel 2001 da un’idea del compositore triestino Marco Sofianopulo e di Massimo Belli e sono organizzate dalla Nuova Orchestra da camera “Ferruccio Busoni” in collaborazione con il Museo Revoltella di Trieste, il Comune di Trieste, l’Assessorato alla Cultura della Regione Friuli Venezia Giulia, Turismo FVG, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e la Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali con la direzione artistica di Massimo Belli.
Si ringrazia per la collaborazione il Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini di Trieste, AIAM – Associazione Italiana Attività Musicali, CIDIM – Comitato Nazionale Italiano Musica, Associazione Musicale Fadiesis di Pordenone, Bartok Studio di Milano, Associazione Sergio Gaggia di Cividale, Scuola di Musica 55 – Casa della Musica di Trieste, Piano FVG di Sacile e APManagement di Vicenza.
Dopo il concerto seguirà un piacevole brindisi tra il pubblico e gli artisti offerto dalla Azienda vinicola Pitars.
Vi invitiamo a consultare il sito dell'orchestra "Ferruccio Busoni" www.orchestrabusoni.it e la pagina facebook e quello del Museo Revoltella www.museorevoltella.it per maggiori informazioni.

L’ensemble Odhecaton, sin dal suo esordio nel 1998, ha ottenuto alcuni dei più prestigiosi premi discografici e il riconoscimento, da parte della critica, di aver inaugurato nel campo dell’esecuzione polifonica un nuovo atteggiamento interpretativo, che fonda sulla declamazione della parola la sua lettura mobile ed espressiva della polifonia. L’ensemble vocale deriva il suo nome da Harmonice Musices Odhecaton, il primo libro a stampa di musica polifonica, pubblicato a Venezia da Ottaviano Petrucci nel 1501. Il suo repertorio d’elezione è rappresentato dalla produzione musicale europea tra Quattro e Seicento. Odhecaton riunisce alcune delle più scelte voci maschili italiane specializzate nell’esecuzione della musica rinascimentale e preclassica sotto la direzione di Paolo Da Col. L’ensemble ha registrato quattordici CD, dedicati rispettivamente a musiche di Gombert, Isaac, Josquin, Peñalosa, ai maestri della Picardie, ai compositori spagnoli e portoghesi attivi nel Seicento nelle isole Canarie, a Palestrina, Monteverdi, Carlo Gesualdo, Orlando di Lasso e Alessandro Scarlatti e Loyset Compère. Con questi programmi Odhecaton è ospite nelle principali rassegne in Europa e America e ha ottenuto i maggiori riconoscimenti discografici: Grand prix international de l’Académie du disque lyrique, diapason d’or de l’année, 5 diapason (Diapason), choc (Classica), disco del mese (Amadeus e CD Classics), cd of the Year (Goldberg), Editor's choice (Gramophone). Odhecaton ha prodotto l’Amfiparnaso di Orazio Vecchi, con la partecipazione dell’attore Enrico Bonavera e le scene disegnate da Lele Luzzati. Negli ultimi anni Odhecaton ha rivolto grande parte del proprio impegno interpretativo alla musica sacra di Claudio Monteverdi e al repertorio contemporaneo (Sciarrino, Scelsi, Pärt, Rihm, de Pablo). Nell’anno 2010 Odhecaton ha conseguito due diapason d’or con le registrazioni O gente brunette e Missa Papae Marcelli di Palestrina; quest’ultimo CD (con il quale, secondo Le Monde, “les Italiens d’Odhecaton ont détruit l’icône pour mieux rendre Palestrina à la vie”) ha ottenuto un notevole successo presso la critica. Il CD di Odhecaton dedicato alla Missa In illo tempore di Claudio Monteverdi (Ricercar), insignito dei premi diapason d’or de l’année, choc e Grand prix international de l’Académie du disque lyrique, contiene la prima registrazione mondiale di tre mottetti inediti del compositore. Le ultime realizzazioni discografiche di Odhecaton comprendono la registrazione integrale dei Mottetti di Gesualdo a cinque voci (diapason d'or settembre 2014), il CD Roland de Lassus, Biographie musicale vol. IV, La vieillesse, (5 diapason gennaio 2015), opere sacre di Alessandro Scarlatti Odhecaton (choc di Classica ottobre 2016 e Editor's choice di Gramophone gennaio 2017), la Missa Galeazescha di Compère (diapason d’or ed Editor's choice novembre 2017). Per le celebrazioni monteverdiane del 2017 Odhecaton ha partecipato all’esecuzione del film documentario per la televisione ARTE «Monteverdi, aux sources de l’Opéra» con regia di Philippe Béziat e ha realizzato una nuova registrazione dedicata alla produzione sacra della maturità del compositore cremonese (Monteverdi in San Marco, Arcana). A Odhecaton è stato conferito nel 2018 il Premio Abbiati della critica musicale italiana per le sue esecuzioni, che la giuria ha indicato quale «paradigma di stile, chiarezza espositiva e nobilitazione degli spazi sonori nei quali risuonano».

Paolo Da Col ha compiuto studi musicali al Conservatorio di Bologna e musicologici all’Università di Venezia. Sin da giovanissimo ha orientato i propri interessi al repertorio della musica rinascimentale e preclassica, unendo costantemente ricerca ed esecuzione. Ha fatto parte per oltre vent’anni di numerose formazioni vocali italiane, tra le quali la Cappella di S. Petronio di Bologna e l’Ensemble Istitutioni Harmoniche. È docente del Conservatorio di Trieste. Dal 1998 dirige l’ensemble vocale Odhecaton. Ha collaborato con Luigi Ferdinando Tagliavini alla redazione della rivista L’Organo, e in qualità di critico musicale con varie riviste specializzate, ha diretto il catalogo di musica dell’editore Arnaldo Forni di Bologna, è curatore di edizioni di musica strumentale e vocale, autore di cataloghi di fondi musicali e di saggi sulla storia della vocalità.







© %ANNO% Museo Revoltella, Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura