Museo Revoltella
 


Notizie dai musei del Friuli Venezia Giulia
Riapre rinnovata la Galleria Spazzapan di Gradisca


Nel nome di Spazzapan: una Galleria con una vocazione per l’avanguardia.

Riapre al pubblico, dopo un lungo silenzio e un glorioso passato, la Galleria regionale d’arte contemporanea intitolata a Luigi Spazzapan: il felice incontro tra il mondo del collezionismo, gli artisti e le istituzioni che nel 1977 aveva fatto nascere a Gradisca d’Isonzo il primo vero centro per l’arte contemporanea in regione, si ripropone ora grazie a un nuovo assetto che costituisce un modello gestionale del tutto nuovo per il nostro scenario museale anche se ormai ampiamente collaudato nel resto d’Italia, che associa come partner Comune di Gradisca, Provincia di Gorizia e la Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia. Dopo un avvio intenso con la guida appassionata e lungimirante di Bruno Patuna, il sostegno di Eugenio Giletti, il generoso collezionista e mecenate di “Spazza”-come l’artista si firmava per gli amici- che aveva concesso le sue opere per fondare la Galleria, la presenza di artisti di fama internazionale che sfilarono sotto l’occhio acuto di critici quali Apollonio, Marchiori o Arturo Manzano, il Museo in qualche modo ha riflesso le fasi alterne determinate dai cambiamenti istituzionali e politici, dalla difficoltà di trovare risorse, dall’avvicendarsi di diverse guide. Tra le iniziative di maggior pregio culturale va comunque ricordata la mostra allestita sotto la direzione di Maria Masau Dan in occasione del centenario di Spazzapan, nel 1989, curata da Maurizio Calvesi e presentata prima a Gradisca, poi a Torino e, nel 1990, alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma. Altrettanto importante, però, è ricordare come la Galleria abbia negli anni reso omaggio con mostre e cataloghi a quasi tutti i più importanti artisti regionali del secondo ‘900, contribuendo a creare una bibliografia su questo periodo dalla quale oggi non si può prescindere Ora, con nuove basi, e in un’ottica di rete museale, la Galleria è chiamata a svolgere un ruolo nuovo e specifico per l’arte moderna e contemporanea, un ruolo che faccia anche da ponte tra le altre collezioni pubbliche e private del Friuli Venezia Giulia.

Completamente rivisitato dal punto di vista allestitivo, grazie al puntuale restauro del palazzo Torriani, alla conquista di spazi più ampi per le esposizioni, di un’ampia reception e di una sala per conferenze, conquistandosi un nuovo ingresso su via Ciotti, cuore pedonale della città, il Museo apre i suoi battenti venerdì 15 ottobre presentando la mostra “Spazzapan a Torino. Le collezioni Accati e Villa” a cura di Marco Rosci, che in catalogo ricorda i caratteri “amicali” del collezionismo di Spazzapan nel ristretto ambiente torinese dei suoi sostenitori e ammiratori. .65 dipinti, molti dei quali inediti, offrono una panoramica sulla prima fase torinese della pittura dell’artista, nato a Gradisca d’Isonzo nel 1889-e vissuto dal 1928 a Torino, dove morì nel 1958, quando la sua pennellata “spadaccina” trova, dopo la militanza nel futurismo giuliano, nuovi stimoli all’innata vocazione segnica e gestuale, anticipando molte esperienze dell’arte informale. I collezionisti rispondono ai nomi di Federico Accati, il cui primo acquisto nel 1940, Venditore di mandarini, è presente in mostra, di Ada Villa Prever e del figlio Gianfranco Villa, dalle cui raccolte provengono i sette quadri acquistati alla prima grande personale dell'artista nel 1941 nella Galleria della “Gazzetta del Popolo” di Torino, mostra allestita proprio per iniziativa del gruppo di intellettuali torinesi amici dell’artista. Fra questi spiccano Torino dalla mia finestra, Pasquetta, Novembre, Tempo nevoso a Torino. Probabilmente alla stessa mostra fu acquistato da Accati il capolavoro ovale Autoritratto con sigaretta del 1934, con il quale Spazzapan aveva voluto presentarsi alla Quadriennale di Roma nel 1935. Accanto alla mostra una selezione di opere tratta dalla Collezione Giletti di proprietà della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, offre al visitatore l’opportunità irripetibile di vedere riunito un corpus singolarmente rappresentativo dell’estro di Spazzapan, grazie all’attenzione e al sostegno nei confronti del genio solitario dell’artista ricevuto dai tanti amici ed appassionati d’arte torinesi.

Se il nome di Spazzapan racchiude in se i valori della ricerca, dell’avanguardia, dell’apertura internazionale verso un confronto più ampio, nonché , per la storia stessa delle sue collezioni, ci porta a scoprire il panorama ancora spesso tutto da indagare nei suoi alti valori culturali del fenomeno novecentesco del collezionismo privato, come questa stessa mostra ci insegna, ecco che il museo a lui dedicato punta ad aprirsi a un più ampio confronto col mondo dell’arte e solo seguire il filo delle intuizioni condurrà per mano la Galleria a un lungo programma di iniziative e di esposizioni, facendo di pari passo crescere l’archivio che si propone da subito come un vero centro di documentazione sulla sua opera. 

Isabella Reale

 

 

“Spazzapan a Torino. Le collezioni Accati e Villa”

Inaugurazione: venerdì 15 ottobre ore 18.30

Presso la Galleria regionale d’arte contemporanea Luigi Spazzapan

Palazzo Torriani, via Marziano Ciotti 51

Gradisca d’Isonzo

Tel+fax 0481 960816

Orari 10>18 chiuso lunedì

www.gomuseums.net 
 

 

 






27.01.2017 - Nuovi appuntamenti con l'arte
17.12.2016 - Giuseppe Lorenzo Gatteri un protagonista dell'Ottocento triestino
24.10.2016 - Le mattinate musicali del museo Revoltella 2016
13.04.2016 - Trieste e il suo museo
05.12.2015 - Le mattinate musicali del Museo Revoltella
11.11.2015 - I corsi di storia dell'arte e archeologia 2015-2016
03.11.2015 - Festival di musica contemporanea Trieste prima
12.08.2015 - Ricordando Basquiat
19.05.2015 - Meriggio di Casorati alla mostra Museo Ideale di Milano
27.04.2015 - Addio a Livio Rosignano, ultimo protagonista del 900 triestino
11.04.2015 - Mostra La Grande Trieste al Salone degli Incanti
11.04.2015 - Omaggio a Carlo Sbisa'. Le opere del Museo Revoltella
11.11.2014 - I CORSI DI STORIA DELL'ARTE DEL MUSEO REVOLTELLA 2014/2015
24.10.2014 - Mattinate e serate musicali internazionali: XIV edizione
13.07.2014 - Salon Revoltella, tutta la collezione in mostra
15.05.2014 - Mario Emilio Dolfi e i suoi amici
12.01.2014 - IL CALENDARIO DEI CORSI DI ARTE, MUSICA, ARCHEOLOGIA ROMANA
09.01.2014 - REVOLTELLA SCUOLA 2013-14
17.11.2013 - Le tracce di Napoleone a Trieste
27.09.2013 - Mattinate e serate musicali internazionali 2013
08.08.2013 - Dal 25 luglio al 22 settembre. Arte e scrittura a Trieste nel primo Novecento
10.05.2013 - Domenica 12 maggio ingresso gratuito per i triestini e presentazione dei centri estivi nei musei
05.05.2013 - Un ricordo di Bruno Chersicla
13.04.2013 - 14 aprile, terza domenica a ingresso gratuito per i residenti
06.04.2013 - Primavere ribelli. Il giardino della contemporaneita
02.04.2013 - Buon compleanno a Giuseppe Zigaina!
29.03.2013 - Pasqua, le aperture dei musei civici di Trieste. Le mostre.
17.03.2013 - A cento anni dalla morte di Eugenio Scomparini
28.09.2012 - Revoltella scuola. I programmi per l'anno scolastico 2012-13
07.08.2012 - Musei di sera e Revoltella estate. L'agenda di agosto
25.07.2012 - Voyage en Egypte: qualche pagina del diario
06.03.2012 - Nasce il coordinamento ICOM del Friuli Venezia Giulia
27.02.2012 - Un grazie da tutti noi ai volontari di Cittaviva
14.12.2011 - Fiorella Kostoris: io mi ricordo...
22.11.2011 - Il programma delle mattinate musicali autunnali
22.11.2011 - Revoltella scuola. I progetti didattici per l'anno scolastico 2011-2012
03.10.2011 - Le guerre risorgimentali viste da Palazzo Revoltella
03.10.2011 - Riscoperte e approfondimenti: Santo Lucas e Vittorio Bolaffio
09.08.2011 - Art time, fun time! Laboratori per bambini in inglese
30.07.2011 - Tutti felici di disegnare fumetti!
22.06.2011 - L’arte di classe….Scopriamola al Museo Revoltella
22.06.2011 - Un caffè col barone. Grande successo
12.04.2011 - Il Revoltella dei bambini
07.03.2011 - Roberta di Camerino in mostra al Museo Fortuny di Venezia.
05.02.2011 - Soggetti musicali nelle collezioni del XX secolo del Museo Revoltella
14.10.2010 - Notizie dai musei del Friuli Venezia Giulia
14.10.2010 - Le immagini della mostra su Roberta di Camerino
07.10.2010 - La "Barcolana" dalla terrazza del Museo Revoltella
26.09.2010 - "Revoltella Scuola" e "Il Revoltella dei bambini": programmi e calendari 2010-2011
15.09.2010 - La nuova stagione delle mattinate musicali
04.08.2010 - Giorno per giorno gli appuntamenti di "Revoltella estate" 2010
21.07.2010 - Donata al Museo Revoltella l“Eva" di Marcello Mascherini della collezione Hausbrandt.
15.05.2010 - Avanguardia russa: la Scuola di Unovis (1919-1922) fondata da Malevich.
09.01.2010 - La breve storia di Giorgio Carmelich
21.12.2009 - Oh nulla, un futurista
12.11.2009 - Capolavori del '900 nuovamente in esposizione
19.10.2009 - scorci e impressioni da una mostra.
29.08.2009 - Letture dal catalogo della mostra: Gillo Dorfles parla di Leonor Fini
23.08.2009 - Letture dal catalogo della mostra
11.08.2009 - Leonor Fini e i fotografi
05.07.2009 - Il ritorno di Leonor Fini
01.05.2009 - Leonor Fini in mostra al Revoltella da luglio a settembre
09.04.2009 - Il Revoltella dei bambini
21.02.2009 - Giuseppe Zigaina dona due opere al Museo Revoltella e alla Galleria d'arte moderna di Udine
15.01.2007 - Carlo Scarpa ed il Museo Revoltella


© Museo Revoltella