Notizie

Laboratorio creativo per l’infanzia: Giuseppe Capogrossi (Roma 1900-1972)

Mostra diffusa – Fondazione Archivio Capogrossi

Il 9 ottobre ricorrono i cinquant’anni dalla morte di Giuseppe Capogrossi (Roma 1900-1972), uno dei più importanti artisti italiani del secondo Novecento. La Fondazione Archivio Capogrossi ha ideato, per l’occasione, un progetto dal titolo Capogrossi. Il segno nei Musei e nelle Istituzioni italiane, che coinvolge, durante tutto il mese di ottobre, circa venticinque tra musei e istituzioni (tra cui la Gam di Torino, Brera e il Museo del Novecento di Milano, Palazzo Pitti di Firenze e Castel Sant’Elmo-Mueo del Novecento di Napoli), che possiedono opere del pittore romano e che organizzeranno nelle loro sedi conferenze, laboratori, visite guidate.

Giuseppe Capogrossi, Superficie 322, 1959, olio su tela, 100 x 97 cm, inv. 4310
Giuseppe Capogrossi, Superficie 322, 1959, olio su tela, 100 x 97 cm, inv. 4310

Il Museo Revoltella intende partecipare all’evento con il laboratorio creativo di danza educativa, riservato ai bambini di età compresa tra 6 e 10 anni.

I laboratori di danza educativa, che il Museo Revoltella ha già offerto ai piccoli visitatori nell’ambito dei progetti speciali “non convenzionali” a loro dedicati, sono stati sperimentati con successo in occasione di eventi espositivi e nei percorsi didattici proposti per far conoscere le collezioni della Galleria d’arte moderna. Tramite un’osservazione attenta e vissuta con il corpo, i bambini hanno potuto vivere un’esperienza dell’arte più dinamica e coinvolgente e hanno elaborato percorsi diversificati di movimento narrativo.

Per rendere omaggio al pittore Giuseppe Capogrossi è previsto un incontro, mercoledì 12 ottobre dalle 17.00 alle 18.15, durante il quale i bambini avranno l’occasione di avvicinarsi in modo del tutto inedito all’opera Superficie 322, di proprietà del nostro museo, attraverso un metodo inusuale, che coinvolge la sfera razionale, ma anche quella sensoriale ed emotiva attraverso l’uso del corpo e del suo movimento.

Tramite un apprendimento piacevole e divertente, quindi, pur mantenendo tutta la complessità necessaria dell’esperienza, i bambini saranno stimolati ad interpretare fisicamente l’iconico ‘segno’ di Capogrossi. In questo modo, costretti a guardare l’opera come non si fa solitamente, osservando con attenzione i percorsi rappresentati nel dipinto, i bambini non saranno spettatori passivi ma coinvolti attivamente nell’esperienza dell’arte e al termine dell’esplorazione guidata del gesto e del movimento, con un accompagnamento musicale, avranno modo di elaborare una loro piccola composizione ‘danzata’.

Il laboratorio didattico è a cura della dott.ssa Giuliana Fisicaro, specializzata in ‘danza educativa’ presso la Scuola di Formazione “Mousikè” di Bologna. È previsto il pagamento del biglietto d’ingresso al Museo pari a euro 3,00.

I posti sono limitati a 10 (minimo 4 partecipanti) ed è obbligatoria la prenotazione.

Età consigliata: 6-10 anni. Non è prevista la presenza di un adulto.
Museo Revoltella, Galleria d’arte moderna, Via A.Diaz, 27, Trieste
Orario : 17.00-18.15
per prenotare: didattica.revoltella@comune.trieste.it