Mostre

Lessico familiare. La donazione Gruber Benco al Museo Revoltella e alla Biblioteca Civica di Trieste

A cura di Susanna Gregorat

Dal 2006-06-30 al 2006-09-24

Dal 30 giugno è aperta nell’area espositiva del soppalco dell’auditorium la mostra dedicata alla donazione della collezione Gruber Benco al Museo Revoltella e alla Biblioteca Civica “A. Hortis” voluta da Marta Gruber, ultima rappresentante della famiglia.
Costituita da oltre un centinaio di opere d’arte e da più di 4000 volumi la donazione accolta dal Museo Revoltella comprende opere di vario genere: innanzitutto una preziosa serie di ritratti di famiglia eseguiti da Gino Parin, Bruno Croatto e Carlo Sbisà; di particolare spicco una scena di mare di Vittorio Bolaffio (il famoso “Capitano che sale sulla nave” – o “Nave attraccata al molo” – che giunse come dono del poeta Umberto Saba ad Aurelia e Carlo Gruber in occasione delle loro nozze nel 1928); e poi alcuni paesaggi originali e suggestivi di Emerico Schiffrer, Adolfo Levier, Giovanni Lomi ed altri; un’ampia collezione di disegni e stampe in cui si trovano nomi molto significativi del panorama artistico della prima metà del Novecento ma anche degli anni cinquanta e sessanta: Gino Cadorin, Sabino Coloni, Gianni Russian, Boris Zulian, Tranquillo Marangoni, Federico Righi, Gino de Finetti, Nino Perizi; un nucleo interessante di artiste triestine con Lilian Caraian, Maria Lupieri e Rosetta Czinner.

L’esposizione della donazione Gruber Benco, costituisce il secondo “appuntamento” di una serie di mostre dedicate alle donazioni e avviata nell’estate del 2005 con l’esposizione del Lascito Kurl‰nder con le quali si intende valorizzare e far conoscere al pubblico le acquisizioni di maggior rilievo e significato del Museo Revoltella.

La mostra sarà visitabile fino al 24 settembre 2006; sono previste visite guidate almeno una volta alla settimana. L’orario di apertura, fino al 31 agosto, è: lun,merc,ven dalle 9.00 alle 13.30 e dalle 16 alle 19; giovedì e sabato dalle 9.00 alle 13.30 e dalle 16 alle 23;domenica 9-14; martedì chiuso.
Ingresso: intero € 5 ridotto € 3 (il 15, 19, 26 agosto accesso gratuito tutto il giorno)
Per info tel. 040 675 4350-4158