Notizie

Regolare funzionamento del Museo Revoltella

I danni provocati dalle abbondanti piogge verificatisi nei giorni scorsi nella sala da ballo e nel salotto giallo del palazzo baronale, ora peraltro messi in sicurezza, non sono di alcun ostacolo al regolare funzionamento del Museo Revoltella, dove, al contrario, continuano ad affluire moltissimi visitatori italiani e stranieri che non mancano di testimoniare il loro apprezzamento anche per le due mostre attualmente in atto.
E i visitatori troveranno aperto il Museo Revoltella anche il giorno di Ferragosto dalle 18.00 alle 24.00.

Continuano regolarmente anche le iniziative nell’ambito della decima edizione di REVOLTELLA ESTATE.
Venerdì 16 agosto, alle ore 21.00, al V∞ piano del Museo Revoltella inizierà una visita guidata alla mostra “DA DE CHIRICO A LEONOR FINI. PITTURA FANTASTICA IN ITALIA”. Per usufruire del servizio, il cui costo è incluso nel biglietto d’ingresso al Museo, è necessario prenotare chiamando la biglietteria del Revoltella ai numeri 040300938 e 040311361 dalle 10.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 20.00.

Sabato 17, invece, il calendario delle manifestazioni di REVOLTELLA ESTATE 2002 prevede alle 21.00 nell’Auditorium la quinta delle SERATE MUSICALI coordinate dal m∞ Marco SOFIANOPULO. Sarà la volta del violinista Lucio DEGANI e del pianista Ferdinando MUSSUTTO intrattenere il pubblico con un concerto intitolato SALOTTO ORIENTALE in cui i brani in programma risulteranno legati da un filo comune costituito dall’ispirazione popolare, da sempre, come si è visto anche nei precedenti concerti della rassegna, grande serbatoio di idee e suggestioni per molti compositori. Serbatoio che viene messo in rilievo soprattutto nel novecento, quando giunge a maturazione la seconda fase del ciclo delle scuole nazionali, con cui si era raggiunta una maggiore consapevolezza quanto all’approccio ai modelli linguistici e alla tradizione etnica. Scriveva a tale proposito Manuel De Falla a Claude Debussy: “Öi musicisti ottengono migliori risultati nel trattamento della musica popolare non quando fanno uso delle melodie popolari, ma allorché ne penetrano l’essenza assorbendone le origini e scrivendo musica propria”. E proprio questo spirito ritroviamo sotteso alla rocciosa “Rapsodia n∞1 ” di B. BARTOK, alla pirotecnica “Tzigane” di M. RAVEL o, ancora, alla verve ritmica della “Partita” di M. SOFIANOPULO, brani che compongono la prima parte del concerto. La seconda parte è invece interamente dedicata alla musica ebraica con le sonorità misteriose di “Nigun” di E. BLOCH che si affiancano alle “Melodie Ebraiche” di J. ACHRON e a temi tratti dalla colonna sonoro del film “Schindler List” di S. Spielberg composta da J. WILLIAMS.
Lucio DEGANI, che suona un violino Girolamo Amati II del 1734, si esibisce come solista nei maggiori teatri del mondo (Lincoln Center di New York, Suntory Hall di Tokio, Musikverein di Vienna, Schauspielhaus di Berlino, La Scala di Milano, l’Opera di Parigi ecc.), ha collaborato in qualità di violino di spalla in dioverse orchestre suonando sotto la direzione di illustri Maestri quali

Bestini, Maazel, Maag, Muti e Sinopoli. Dal 2000 ricopre il ruolo di violino principale e solista de “I Solisti Veneti” diretti da C. Scimone.
Ferdinando MUSSUTTO ha frequentato diverse master-class con i Maestri Rattalino, Lovato, Fister e Porta. Si è perfezionato con A. Lucchesini presso la Scuola di Musica di Sesto Fiorentino e attualmente frequenta i corsi di alto perfezionamento cameristico presso la Scuola di Musica del Trio di Trieste a Duino. Collabora con l’Orchestra Regionale del Friuli Venezia Giulia.

Domenica 18 agosto, infine, sempre nell’ambito di REVOLTELLA ESTATE 2002, con inizio alle 21.00 si terrà una visita guidata alla mostra “ARTE E PSICANALISI. VOLTI”. Anche in questo caso è necessaria la prenotazione con le modalità sopra indicate.
.